Rimuovere un tatuaggio è doloroso? Scopriamolo assieme

Ai tempi d’oggi una della mode più diffuse sono i tatuaggi, sono davvero tanti i giovani che puntano a farsi tatuare sulla pelle ciò che fin da piccoli hanno sempre desiderato avere. Tuttavia, bisogna evidenziare che un tatuaggio è per sempre, o quasi.

Ad oggi sono molti i metodi di rimozione per far sparire il tatuaggio che, ad un certo punto della vita, può essere considerato un grave errore fatto da giovani. Può succedere a tutti che si voglia rimuovere per un motivo o l’altro il tatuaggio. La domanda che cercheremo di rispondere il più dettagliatamente possibile è la seguente: quanta è alta la soglia di dolore per rimuovere il tatuaggio?

Iniziamo dal vecchio e tanto chiaccherato metodo dell’abrasione, quello che secondo molti è considerato il più allarmante. Siamo di fronte ad un sistema al quanto vecchio di chirurgia estetica, che ormai da qualche anno a questa parte non viene più praticato da nessuno, ecco perché:

  • I risultati sono pessimi, visto che con i tatuaggi più profondi c’è alta probabilità che rimangano cicatrici piuttosto evidenti;
  • Il dolore a cui si viene sottoposti è elevato e spesso bisogna obbligatoriamente affidarsi all’anestesia totale oppure locale.

Sicuramente siamo davanti ad un metodo che non serve più a granché, dato che oggi come oggi, si opera quasi sempre con il laser. Fa male rimuovere il tatuaggio con il laser? Quest’ultimo lavora molto diversamente dal metodo dell’abrasione. Parliamo di un sistema che, grazie a laser che lavorano su frequenze particolari, riesce incredibilmente a ridurre la dimensione delle particelle di inchiostro, che poi successivamente verranno mandate via automaticamente dal proprio corpo.

Ovviamente il sistema non è privo del tutto di dolore. Più che altro, però, si provano pizzichi di una certa intensità sulla pelle e una sensazione di calore sotto la pelle non indifferente. Alla fin dei conti rimuovere un tatuaggio non è un qualcosa di cosi tanto gradevole. Ciò che vi consigliamo, infatti, è di pensarci due volte prima di farvi un tatuaggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *