Consulente seo cosa fa

Se possiedi un sito web ti sarà capitato di sentire parlare dagli addetti ai lavori di SEO e ottimizzazione per i motori di ricerca e di sicuro ne vorrai saperne di più per capire se possono tornare utili anche a te. Ma un consulente SEO cosa fa? La SEO è uno strumento di marketing con il quale si cerca di intercettare un pubblico interessato ad un determinato sito web, ai suoi contenuti, servizi o prodotti. Per capire bene un consulente SEO cosa fa, bisogna partire da alcune considerazioni. Chi infatti ha poca esperienza di web, potrebbe cadere in confusione e non afferrare in cosa consiste il concetto di “catturare utenze” e come lo si attua. Quando un utente è alla ricerca di un prodotto o un servizio sul web, affida le sue indagini ad un motore di ricerca, facendo uso di particolari parole chiave. E’ in quel momento che la SEO entra in gioco e diventa una sorta di calamita in grado di attirare su un determinato sito web specifici utenti targhettizzati, e lo fa proprio tramite i risultati di ricerca dei vari motori presenti su internet.

SEO sta infatti per Search Engine Optimization ed è quell’insieme di accorgimenti che vengono adottati, soprattutto in fase di progettazione e di gestione di un sito, per fare in modo che questo sia rilevato dai motori di ricerca con più facilità. Così facendo il sito web otterrà il miglior posizionamento nelle varie pagine del motore di ricerca, nonché il massimo della visibilità.

Il tuo sito web ottimizzato con SEO, difatti dialoga con i vari motori di ricerca. Per poter fare in modo che questo accada, occorre tuttavia analizzare le parole chiavi utilizzate dalle utenze in fase di ricerca di un sito con gli stessi argomenti, servizi o prodotti del tuo. Un consulente SEO per prima cosa dovrà studiare le keyword (parole chiave) che i vari utenti cercano, per poi ottimizzare il tuo sito su di esse.

Un consulente Seo cosa fa? E’ colui che si preoccupa di studiare il tuo sito per individuarne le criticità che non consentono il suo posizionamento ai primi posti dei motori di ricerca e soprattutto gli impediscono di avere la giusta visibilità. Un consulente SEO ha necessità di conoscere anche la storia del tuo sito web, analizzando la sua evoluzione dal momento della sua creazione. Google infatti non dimentica tutto ciò che è passato per il tuo sito e lo immagazzina nel suo indice. Per cui sarà importante capire se nel tempo siano stati modificati le URL e il CMS, ossia il sistema di gestione dei contenuti. Per ottimizzare un sito web nel migliore dei modi occorrerà soprattutto lavorare nei suoi contenuti, ossia creare articoli con parole chiave in modo da renderlo più appetibile per i motori di ricerca. Sarà pure di fondamentale importanza intrecciare rapporti con gli altri siti web. In particolare, bisognerà fare in modo che negli altri siti venga menzionato il tuo o, meglio ancora, vi sia presente un link che rimandi alla tua homepage. Il lavoro di un consulente SEO non finisce qui. Egli infatti dovrà monitorare i risultati raggiunti dal tuo sito web e regolare le diverse strategie per raggiungere gli obiettivi finali. Per poterlo fare dovrà accedere agli strumenti di web analytics, o a specifici strumenti di proiezione del traffico. Attraverso essi si ottengono delle statistiche del sito, con il resoconto dei dati di traffico relativi ai vari tipi di utenti che lo hanno visitato e che torneranno utili per ottimizzare l’uso del web, anche per scopi di marketing.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *